Iraq, Russia: discorso Bush, non ci sono motivi per attacco

La Russia continua a non vedere ragioni al momento per lanciare un attacco militare contro l'Iraq. Lo ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri Aleksandr Jakovenko commentando il discorso alla nazione del presidente americano George W.Bush.

Jakovenko, citato dall'agenzia Interfax, ha detto che le risorse politico-diplomatiche per risolvere la crisi "non sono esaurite" e "agli ispettori bisogna dare la possibilità di continuare il loro lavoro".