Ciarlatani: istruzioni per l'uso

Georges Charpak - Henri Broch
LO STREGONE E` NUDO
12.00
pp. 208 Saggistica

In libreria dal: 11/10/2002

IL LIBRO
Uno strano paradosso caratterizza quest'inizio di nuovo millennio: tanto più la scienza e la tecnologia assumono importanza per la nostra vita e il destino delle generazioni future, quanto più sembra dilagare una tendenza all'irrazionalità, un bisogno di rifugiarsi nelle superstizioni, nella parapsicologia, negli eventi soprannaturali propinati da astrologi, veggenti e guru. Con Lo stregone è nudo, Georges Charpak e Henri Broch contrappongono a questa deriva irrazionale una vibrante apologia dello spirito critico e dell'indipendenza di pensiero. Per farlo, per smascherare l'inganno dello stregone, ci propongono di vestire i suoi panni, di impararne i trucchi e svelare il nulla che si cela dietro di essi. Ci insegnano così come sia possibile piegare oggetti metallici "con la forza della mente", camminare senza alcun rischio sui carboni ardenti, convincere i nostri amici che sappiamo leggere nel pensiero. Ci svelano come il fenomeno fisiologico della permanenza retinica possa trasformare un'insieme di macchie casuali nella visione di un volto, come gli oroscopi si basino su un cielo che non esiste più da millenni e come già nel '700 uno scienziato curioso avesse svelato il meccanismo per nulla magico che sembra animare i pendolini e le bacchette dei rabdomanti. Scritto con competenza e passione, questo libro è una piccola ma potente arma per difenderci dalle subdole lusinghe di ciarlatani e falsi profeti.

IL BRANO
"Non pretendiamo affatto in quest'opera, di rovesciare il corso del mondo. Speriamo soltanto, commentando qualche esperimento di magia elementare, praticato in famiglia con il sorriso, di dimostrare come un gran numero di maghi moderni si prendano gioco della gente! Spesso costoro guadagnano fior di quattrini e possono perfino ambire a titoli universitari. Non intendiamo, ad ogni modo, imporre un punto di vista unico, per quanto scientifico; al contrario, parteggiamo per il dubbio, lo scetticismo e la curiosità."

L'AUTORE
Georges Charpak, scienziato polacco, premio Nobel per la fisica nel 1992, compie attualmente le sue ricerche presso il CERN di Ginevra.
Henri Broch, professore di fisica, dirige il laboratorio di zetetica pesso l'università di Nizza-Sophia Antipolis e si dedica da sempre allo smascheramento di presunti fenomeni paranormali.

recensione dal Corriere della Sera del 9 febbraio 2003

Il Nobel spiega le illusioni
La falsità spesso è una lusinga. Davanti alla quale in molti cedono, perché è più facile credere senza pensare. Le vittime degli astrologi, dei parapsicologi e degli illusionisti in genere della mente sono purtroppo in aumento, nonostante la scienza fornisca prove e spiegazioni del mondo sempre più ampie e convincenti.
Per questo un Premio Nobel per la fisica (Georges Charpak) e un professore di fisica (Henri Broch) ricostruiscono e svelano alcuni dei trucchi che impressionano spesso le platee. Quindi, insegnano come si possa piegare un cucchiaio "con la forza della mente", camminare senza bruciarsi sui carboni ardenti o sui chiodi oppure come sia possibile "leggere nel pensiero" e raccontano anche perché le stelle non influenzano la nostra vita. Imparare questi trucchi non sarà difficile: basterà pensarci un po'. Naturalmente gli autori rispettano maghi e prestigiatori che sanno farci divertire, ma sollecitano a stare in guardia dagli imbroglioni e invitano, soprattutto, ad aprire gli occhi della ragione. (G.Cap.)