Saddam in tv con il figlio Qusay: "Siamo vivi"

BAGHDAD Saddam Hussein potrebbe essere stato ferito. Di più: in uno dei due raid su Baghdad, il raìs potrebbe addirittura essere morto. A smentire il balletto di notizie sulla sua sorte. come già fu con il vicepremier Tareq Aziz, è lo stesso leader iracheno. Che, per smentire quanti lo volevano caduto sotto le bombe occidentali, è apparso alla televisione di Stato irachena. Accanto a lui il figlio Qusay, anche lui protagonista di voci che lo indicavano come vittima degli americani.

Ed è un Saddam più battagliero che mai quello che appare agli iracheni. Poco prima di apparire in tv, infatti, il raìs ha proposto una ricompensa per ogni soldato americano o britannico catturato o ucciso. Lo stesso "guadagno", poi, sarà riservato a quanti riescano ad abbattere un aereo delle forze occidentali impegnate in Iraq. A darne notizia è l'agenzia ufficiale irachena Ina. Sfuma, poi, il giallo sul presidente iracheno. Secondo i servizi segreti della Cia, infatti, la voce su nastro trasmessa dagli iracheni dopo il primo raid su Baghdad corrisponde proprio a quella di Saddam Hussein. Resta ancora da chiarire, però, quando quel nastro sarebbe stato registrato.

Intanto arriva la conferma, dal corpo dei marines, di un primo soldato americano caduto in combattimento. Il militare apparteneva al primo corpo di spedizione dei marines e stava partecipando a un'operazione offensiva in una zona petrolifera dell'Iraq meridionale.