Il racconto dei testimoni

"Un boato, poi la scia bianca" - Lo scoppio si è sentito anche in Louisiana - Intasati i centralini della polizia

ROMA - "Un boato, e la casa che tremava". Sono numerosi i testimoni che, in alcune località del Texas, hanno vissuto in diretta alcune fasi della tragedia dello Shuttle. La navetta è esplosa proprio mentre stava sorvolando lo Stato, e il fragore è stato udito dagli abitanti di alcune cittadine.

"Ho udito una forte esplosione - ha raccontato Bob Mulner, di Palestine -, all'inizio ho pensato a un tornado, anche perché la casa ha tremato per un buon minuto. Poi - continua - ho alzato gli occhi al cielo e ho visto una scia bianca che si divideva in vari tronconi". Parla di un'esplosione anche un abitante di Carollton, "un boato sordo, e poi il rumore delle finestre della mia casa, che hanno iniziato a vibrare". A Plano, Gary Hunziker ha raccontato di aver visto "due oggetti luminosi" che sembravano volare accanto allo Shuttle nella fase di rientro.

Lo scoppio è stato avvertito anche in Louisiana, in particolare a Bossier City, una cittadina a 300 chilometri da Dallas; la centrale di polizia è stata tempestata di telefonate, "alcuni hanno detto di aver visto un aereo che si disintegrava sopra Shreveport - ha raccontato l'agente Steve Robinson -, altri hanno segnalato la presenza, nel cielo, di una gigantesca palla di fuoco, e il boato è stato talmente forte che un uomo ha detto che c'era stata un'esplosione nella sua casa". Robinson ha anche ricordato un episodio degli anni '80, quando un satellite russo rientrò nell'atmosfera; "Anche allora ricevemmo moltissime telefonate - ha detto - e alla fine si seppe che il corpo celeste era caduto a circa 1.600 chilometri da qui".