Voyager: viaggio ai confini della conoscenza

Roberto Giacobbo, ex conduttore di "Stargate" debutta su Raidue con un nuovo programma di divulgazione storica
Parte questa sera, in uno studio che ricorda molto l'interno del Nautilus del Capitano Nemo, il nuovo programma di Raidue dedicato alla divulgazione storico-archeologica. Al timone ci sarà Roberto Giacobbo affiancato da Stefania Le Fauci.

"Voyager - ai confini della conoscenza" rappresenta per la rete diretta da Antonio Marano il culmine di un lungo percorso che puntava a colmare un' importante lacuna del palinsesto. "Avevamo una carenza culturale sulla rete - spiega lo stesso Marano - c'erano sì programmi d'approfondimento storico ma estemporanei, mancava una serie e cosi' abbiamo cercato di costruire un programma d'identità alta che possa avere una sua continuità". Il settimanale, accanto ai grandi temi di carattere storico, proporrà anche alcune interesanti curiosità dando spazio anche alle cosiddette leggende metropolitane.
La prima puntata sarà dedicata alle profezie e in particolare all'evoluzione nel corso dei secoli del rapporto tra superstizione e conoscenza ma si parlerà anche di una vecchia leggenda che riguarda la storia dei Beatles. Secondo questa "credenza" Paul McCartney sarebbe morto a metà degli anni '60 in un incidente e sarebbe quindi stato sostituito da un sosia. Saranno ospiti in studio il prof. Vittorio Messori, saggista e scrittore, e il dott. Marco Pesatori, studioso ed esperto di astrologia. Per il momento sono in previste sei puntate in seconda serata ma se l' esperimento dovesse raccogliere il successo sperato non è esclusa una promozione in prime time per la nuova stagione tv. Ci si aspetta molto in particolare dalla conduzione di Giacobbo, che ha già alle spalle un'importante esperienza in materia avendo guidato con successo "Stargate" su La7.

Fonte: http://www.lospettacolo.it