Iraq: otto nuove esplosioni in periferia Baghdad

27 marzo - Otto nuove esplosioni si sono udite questa notte alla periferia di Baghdad, intorno alle 02.30 locali (le 00.30 italiane). Lo hanno riferito testimoni. E in definitiva, le immagini dei militari dell'alleanza presi a mitragliate dai fedayyn iracheni, in spregio a qualsiasi Convenzione di Ginevra, hanno dimostrato quanto crudele sappia essere Saddam Hussein e la sua guardia repubblicana, fermo restando che gli iracheni difendono la propria terra e con il rammarico di vedere orde di giornalisti con le telecamere fare sciacallaggio. Ma c'Ŕ un limite a tutto, anche alle atrocitÓ che si possono commettere in guerra. Pensavate che l'America non si sarebbe vendicata? Per ben tre volte bombe sul mercato di Baghdad e bombardamenti sulla capitale, e mille iracheni giÓ morti. L'altra faccia della guerra, nello scontro tra due dittatori.