LA COSPIRAZIONE SUL PROZAC

Per quanto riguarda i dati statistici riferiti al Prozac si sono contati, senza includere quelli occultati, 2860000 morti fino al 1992. Siccome dietro la casa produttrice del Prozac, la Ed Lilly, ci sono degli strani finanziamenti, è stato possibile comprare, nel vero senso del termine, gli esaminatori dei test clinici che confermavano la scarsa efficacia del farmaco. Nonostante esso sia un antidepressivo si è potuto notare che molti pazzi solitari che hanno commesso omicidi e genocidi, soprattutto in America, facevano uso di questa sostanza; senza contare i suicidati che usavano il Prozac. Tanto per dirne una: l'autista del tragico dramma di Diana faceva uso di Prozac!

Sostanze come il Prozac sono forti inibitori cerebrali ed è per questo motivo che in America, centro studi del Governo Ombra, da qualche giorno vi è la possibilità di darlo ai bambini che vanno dai 7 ai 17 anni. Io mi chiedo come si fa a capire che un bambino di 7 anni soffre di depressione. Cercando di dare questa sostanza ai ragazzi, si cerca di creare delle persone poco interessate a certi ragionamenti spiacevoli a chi governa. Inibendo il cervello, infatti, si toglie alla persona la "voglia" di ragionare su certi problemi, gli stimoli per controbattere ciò che non va bene; in poche parole si creano dei vegetali sempi-pensanti. Questi ragazzi non svilupperanno alcun giudizio critico, accettando tutto ciò che gli viene imposto senza battere ciglio. Ecco perché dietro alla possibilità di dare Prozac ai bambini io ci vedo un’azione del Governo Ombra. Credo che questo sia solo l’inizio e poi, come sappiamo, circa il 70% delle industrie farmaceutiche sono in mano ai Rockfeller, una delle famiglie importanti del Governo Ombra. Cosa ci si deve aspettare da questi personaggi?

La depressione è un problema psichico e quindi deve essere eliminato con la psiche. Personalmente posso riportare un caso di depressione guarita grazie al mio aiuto psicologico avvenuta piano piano e ciò è per me motivo d’orgoglio e di forza perché dimostra che sono nel giusto quando parlo di certe cose. Vanità? Forse, ma andatelo a dire a quella persona che sta guarendo dalla depressione….

La situazione è questa: qualche anno fa conobbi una persona che faceva uso di Valium proprio per combattere le crisi depressive. Riuscii a farla interessare agli argomenti da me trattati (ufologici, archeologici, religiosi, esoterici) e partecipò a diverse mie conferenze. Io riuscii a farlo ragionare sul fatto che il nostro corpo è soltanto la parte materiale di ciò che in realtà siamo e il cervello è quella cosa che ci permette il collegamento tra la nostra materia ed il nostro spirito (o anima o come la volete chiamare), che è pura energia dimensionale. Il mio modo di agire fu per lui un esempio e, nonostante mi vide passare dei brutti momenti, mi vide sempre coraggioso e credente in ciò che faccio. Questo fu un passaggio decisivo per lui in quanto io sostengo che la cura di molte nostre malattie possa avvenire semplicemente credendo in noi stessi e nelle nostre potenzialità; così facendo ci accorgeremo che plasmeremo la realtà che ci circonda. E’ chiaro che non basta solo pensarci, bisogna crederci, crederci fortemente, sentire l’energia pulsare dentro di sé. Questo modo di pensare ha dato a questo ragazzo la spinta giusta per smettere di prendere il Valium e per trovare la forza di volontà latente che è in ognuno di noi; in lui era sicuramente latente anche grazie al Valium stesso, la stessa cosa che fa il Prozac. Devo dire che sono passati un paio d’anni, ma ora questo ragazzo sta alquanto bene, non prende più medicinali ed è molto più energico ed attivo di prima.

La stessa cosa è accaduta con un altro ragazzo che, grazie al mio aiuto psichico e psicologico, è guarito da una colite. Costui mi definisce "il suo Guru" e io non posso che andarne fiero.

Dal mio modo di fare e di ragionare alcuni ragazzi che si sono confidati con me hanno ottenuto dei netti miglioramenti nelle loro "patologie" e di ciò ne vado fiero. La cosa che più mi interessa, però, è che in questo periodo terreno ho potuto aiutare altre persone a stare bene ed a ritrovare un equilibrio che avevano perso o che non hanno mai avuto. Questo è ciò che conta per me, perché significa che la mia piccola vita ha avuto un senso ed è infondendo questo coraggio alle persone che si può combattere nel proprio piccolo il Governo Ombra e le sue azioni. Non tutti, però, sono predisposti a recepire certi messaggi, ma l’importante è provarci e vedrete che il Prozac può anche essere abolito.

Così è come la penso e i dati che possiedo mi confortano perché non c’è niente di più bello al mondo che sapere di essere stati il fulcro positivo per chi confida in noi… ma soprattutto per chi non confida in noi

Leonardi Alessandro

ricercatore indipendente di archeologia misteriosa e religiosa