Terrorismo: tre sauditi condannati a 10 anni in Marocco. Facevano parte di una cellula di al Qaida

CASABLANCA - Sono stati condannati a dieci anni di reclusione i tre sauditi accusati di appartenere a una 'cellula' di al Qaida, l'organizzazione terroristica di Osama bin Laden. Lo ha deciso il tribunale di Casablanca. L'accusa aveva chiesto la pena di morte. I tre sauditi sono stati processati per aver preparato attentati terroristici nello Stretto di Gibilterra e in Marocco. Il tribunale di Casablanca ha condannato anche tre marocchini - due delle mogli dei sauditi, e un uomo - a sei mesi di prigione. Altri tre 'complici' hanno avuto tra i quattro mesi e un anno di galera. Assolto, invece, un altro marocchino anche lui accusato di complicita'. Il gruppo, arrestato nel maggio del 2002, era accusato di aver preparato attentati contro navi occidentali in transito nello Stretto di Gibilterra e contro obiettivi marocchini tra cui la celebre piazza Jemaa El Fna di Marrakesh.

Fonte: Corriere della Sera, collaborazione di Margherita Campaniolo.