Spazio: l'Italia sorveglia la terra e studia Marte

Di Margherita Campaniolo

La tecnologia spaziale italiana ha dato il via oggi a due programmi che consentiranno di puntare lo sguardo sulla Terra e su Marte. Il primo e' la costellazione di satelliti Cosmo-Skymed per il telerilevamento ambientale terrestre, il secondo e' la realizzazione del radar Sharad che potrebbe dire una parola definitiva sulla presenza o meno di acqua su Marte. I contratti industriali per queste due missioni sono stati firmati tra l'agenzia spaziale italiana e Alenia Spazio (Finmeccanica).