Gli Usa: "Espellete i diplomatici iracheni". Francia e Russia: "No". L'Italia: "Forse"

Francia e Russia hanno già detto di no. E l'Italia? Ancora non ha risposto. Anche se "sta valutando la richiesta degli Stati Uniti di espellere alcuni diplomatici iracheni sospettati di attività incompatibili con il proprio status". Si usano le virgolette perché è questa l'affermazione fatta dal ministro degli Esteri, Franco Frattini, che ha così - per la prima volta - confermato che Roma rientra fra la sessantina di capitali a cui gli Usa hanno inoltrato la richiesta di espulsione. Nell'ultima settimana molti Paesi hanno espulso diplomatici iracheni. Richiesta che, come detto, Francia e Russia hanno già respinto.