MISTERO SULLE CAUSE
Muore la prima pecora clonata in Australia

SYDNEY - Perplessità fra gli scienziati per la misteriosa e improvvisa morte di Matilda, la prima pecora clonata in Australia, che aveva tre anni e apparentemente godeva di ottima salute. L'autopsia non è riuscita a individuare le cause della morte e la carcassa è stata subito cremata perché trovata già in stato di decomposizione. la cosa ha suscitato le critiche degli oppositori della clonazione, poiché non vi saranno altre opportunità di stabilire cosa sia accaduto. È stato il direttore dell'Istituto di ricerca e sviluppo del Sud Australia, Rob Lewis, a dare la notizia, precisando che la morte risale a sabato scorso ma che la carcassa è stata trovata solo il giorno dopo, all'aperto e in condizioni di caldo torrido. Lewis ha espresso sorpresa per la morte, poichè Matilda era in buona salute e aveva anche messo al mondo tre agnelli sani.Secondo Lewis, è improbabile che la morte prematura sia legata al fatto che era un animale clonato. Per la senatrice dei Verdi Loredana De Petris, in visita a Canberra con la delegazione Italia-Australia dell'Unione interparlamentare, il decesso "dimostra ancora una volta che questo tipo di tecnica è assolutamente inaffidabile, anche dal punto di vista dei risultati, e ne dimostra anche la pericolosità. Non è un caso che l'inventore della primissima pecora clonata, Dolly, di recente abbia rivisto le sue posizioni diventando assolutamente contrario a tutte le tecniche di clonazione perché si sono dimostrate pericolose per la salute degli animali, quella umana e dell'ambiente".
http://www.lastampa.it/EDICOLA/sitoweb/Cronache_italiane/art13.asp