L'uso da parte degli Stati Uniti dell'Uranio Impoverito è illegale
di Neil Mackay, fonte www.sundayherald.com, visto su www.attac.it

Gli americani e i britannici stanno usando Uranio Impoverito (DU) nella guerra contro l'Iraq manifestando il loro sprezzo per una risoluzione dell'ONU che classifica queste munizioni come armi illegali di distruzione di massa.
Il DU (Uranio impoverito) contamina la terra, causa malattie e tumori sia tra i soldati che usano queste armi, sia tra i soldati contro i quali vengono usate e contamina anche i civili, portando alla nascita di bambini malformi.
Il professor Doug Rokke, ex-direttore del progetto Uranio Impoverito del pentagono, ex professore di Scienze Ambientali dell'Università di Jacksonville e in passato colonnello dell'esercito degli Stati Uniti - dispiegato dal dipartimento della difesa nel deserto dopo la Guerra del Golfo, in operazioni di bonifica - ha asserito che l'uso del DU è stato un "crimine di Guerra".
Rokke ha detto: 'Qui occorre analizzare la cosa da un punto di vista morale. Questa guerra riguarda il possesso da parte dell'Iraq di armi illegali di distruzione di massa, tuttavia noi stiamo usando armi di distruzione di massa". Poi ha aggiunto "questi doppi standard sono repellenti".
L'ultima volta il DU è stato usato nel conflitto venerdì, quando un aereo americano A!0 ha sparato un missile rivestito da DU , uccidendo un soldato britannico e ferendone tre, in un incidente dovuto a "fuoco amico".
Secondo un rapporto della Commissione dell'ONU dell'agosto 2002, le leggi infrante dall'uso di rivestimenti all'Uranio Impoverito includono: la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo; lo Statuto delle Nazioni Unite; la Convenzione sui Genocidi; la Convenzione contro la tortura; le quattro Convenzioni di Ginevra del 1949; la Convenzione sulle armi convenzionali del 1980; e le Convenzioni dell'Aia del 1899 e del 1907, che espressamente proibiscono l'impiego di "armi avvelenate o avvelenanti" e "armi, proiettili o materiali che possano causare sofferenza inutile". Tutte queste leggi hanno lo scopo di risparmiare ai civili sofferenze ingiustificate nei conflitti armati.
Il DU è stato accusato di essere la causa della Sindrome del Golfo -caratterizzata da dolori acuti, spasmi della muscolatura, affaticamento e perdita di memoria- che ha colpito circa 200.000 soldati USA dopo il conflitto del 1991.
E' anche citato come causa "dell'aumentato numero di nascite di bambini deformi e tumori in Iraq a seguito della prima Guerra del Golfo".
"Il cancro pare essere aumentato tra le 7 e le 10 volte e le nascite deformi tra le 4 e le 6 volte", in accordo alla relazione della Commissione dell'ONU.
Il pentagono ha ammesso che 320 tonnellate di DU sono state lasciate sul campo di battaglia dopo la prima Guerra del Golfo, anche se gli esperti militari russi dicono che 1000 tonnellate è una misurazione più accurata.
Nel 1991, gli alleati hanno sparato 944.000 colpi per circa 2.700 tonnellate di DU. Un rapporto dell'Autority sull'Energia Atomica, redatto dall'Inghilterra, afferma che circa 500.000 persone potrebbero morire prima della fine di questo secolo, a causa di scorie radioattive rimaste nel deserto.
L'uso del DU, inoltre, ha portato a difetti tra i bambini nati dai veterani alleati e si crede sia la causa del "preoccupante numero di casi di bambini nati senza gli occhi in Iraq. Solo un nascituro su 50 milioni è la percentuale abituale di nascite senza occhi, tuttavia un ospedale di Bagdad ha avuto 8 casi in due anni. Sette tra i padri erano stati esposti a munizioni DU americane nel 1991. CI sono stati anche casi di bambini iracheni nati senza la parte superiore del cranio, un'altra deformità legata al DU".
Uno studio sui veterani della Guerra del Golfo ha dimostrato che il 67% hanno avuto figli con gravi malattie, perdita degli occhi, infezioni del sangue, problemi respiratori e dita unite.
Rokke ha detto al Sunday Herald: "Il personale militare di uno Stato non può ostinatamente contaminare un'altra nazione, causando danni alle persone e all'ambiente e poi ignorando le conseguenze delle proprie azioni.
Fare questo è un crimine contro l'umanità.
Dobbiamo fare ciò che è giusto per i cittadini del mondo: bandire il DU".
Ha chiesto agli USA ed ai britannici di "riconoscere le conseguenze immorali delle loro azioni e assumersi la responsabilità delle cure mediche a di sanare l'ambiente".
Ha aggiunto: "Semplicemente non possiamo usare munizioni che desertificano e rendono tossico un territorio e uccidono indiscriminatamente. E' l'equivalente di un crimine di guerra".
Rokke ha detto che le truppe di coalizione stanno attualmente combattendo nel Golfo senza un'adeguata protezione alle vie respiratorie contro la contaminazione da DU.
Il Sunday Herald ha precedentemente rivelato come il Ministero della Difesa avesse testato qualcosa come 6350 missili nel Solway Firth in più di una decade, dal 1989 al 1999.

Collaborazione: Carmelo.