Fbi: dall'11 settembre sventati nel mondo oltre 100 attentati

Presi due yemeniti complici di Al Qaeda e Hamas

A cura di Margherita Campaniolo

WASHINGTON (CNN) -- Da quando è partita la guerra al terrorismo, la Cia, l'Fbi ed i servizi segreti di tutto il mondo hanno contribuito a sventare oltre 100 attentati. Lo ha detto il direttore dell'Fbi, Robert Mueller, parlando davanti alla Commissione Giustizia del Senato americano.

Pur sottolineando l'importanza della recente cattura di Khalid Shaikh Mohammed, considerato la mente di Al Qaeda ed il principale stratega degli attentati dell'11 settembre 2001, Mueller ha ribadito che la rete terroristica di Osama Bin Laden resta "la più seria e immediata minaccia" per gli Stati Uniti ed il mondo intero.

Nella stessa udienza ha parlato anche il procuratore generale John Ashcroft, che ha rivelato l'avvenuto arresto in Germania, il 10 gennaio scorso, di due uomini di nazionalità yemenita, accusati di aver fornito supporto monetario e logistico ai gruppi terroristici di Al Qaeda e Hamas.

Secondo un comunicato rilasciato dal Dipartimento di Giustizia, il governo americano ha già richiesto l'estradizione dell'ecclesiastico musulmano Mohammed Al Hasan Al Moayad, 54 anni, e del suo assistente ventinovenne Mohammed Mohsen Yahya Zayed.

Ashcroft è quindi tornato a parlare dell'arresto di Shaikh Mohammed. Con la sua cattura, ha spiegato, le autorità hanno preso o ucciso quattro dei sette leader di Al Qaeda, anche se Osama Bin Laden ed il suo vice, Ayman Al Zawahiri, restano a piede libero. L'altra importante pedina del network terroristico è Saif Al Adei, capo della sicurezza di Al Qaeda.

Mohammed, finora gli interrogatori non hanno dato risultati

Intanto, fonti del governo americano hanno rivelato a CNN il ritrovamento di centinaia di nomi contenuti in un computer rinvenuto sul luogo dell'arresto di Mohammed. Il controspionaggio sta già indagando sui nomi, cercando di verificare quanti di questi appartengono a membri di Al Qaeda.

Il tutto mentre proseguono gli interrogatori di Mohammed, per ora senza risultati. Fonti non ufficiali sottolineano la scarsa utilità delle informazioni fornite dal terrorista.