TERREMOTO, E' STATO DEVASTANTE!

ALGERI - Si aggrava ancora il bilancio delle vittime del terremoto che ha colpito l'Algeria. Secondo un nuovo bilancio reso noto dal Ministero dell'interno i morti accertati al momento sono 1600. Oltre 7 mila i feriti. Il sottosegretario all'interno Mohamed Kindil ha detto che le autorita' stanno distribuendo acqua nella zona piu duramente colpita dal sisma, quella di Boumerdes, a est di Algeri. Tutto il personale sanitario e' mobilitato, ma non basta per fronteggiare un'emergenza di tale portata. I medici hanno chiesto ''a chiunque abbia minime conoscenze di pronto soccorso, a chiunque sia in grado di dare una mano'' di venire ad aiutare. Incessanti gli appelli ai donatori di sangue. Le scorte degli ospedali sono praticamente esaurite. Mancano anche coperte, viveri, latte per bambini, acqua potabile. A rendere piu' caotica la situazione c'e' la difficolta' nelle comunicazioni. Le linee telefoniche terrestri nella zona sono interrotte. I cellulari non funzionano. Non c'e' elettricita', ne' gas. Secondo fonti della protezione civile sarebbero molte, forse centinaia, le persone ancora sotto le macerie. ''Solo tra qualche giorno - dice un responsabile dei vigili del fuoco - potremo avere conoscenza delle reali dimensioni di questa immane tragedia''. Intanto cominciano ad arrivare gli aiuti dall'estero. Tra i primi quelli italiani. Nella serata di ieri una equipe della protezione civile italiana composta da cinque esperti e nove vigili del fuoco e' arrivata sul posto con materiale tecnico e strumenti di ricerca.