Lutto per i sette astronauti
Buio sulle cause della tragedia

WASHINGTON - A una settimana dalla tragedia del Columbia, la Nasa ha ricordato ieri i sette astronauti della navetta disintegratasi al rientro nell'atmosfera con un minuto di silenzio e altre cerimonie. L'esplorazione dello spazio "vale il rischio della vita", ha detto Roy Bridge, uno dei capi della Nasa, alla base aerea di Barksdale, in Louisiana, dove i tecnici provano a montare il puzzle dei frammenti dello shuttle che vengono ritrovati. La foto dell'aviazione militare scattata pochi istanti prima che il Columbia si disintegrasse, non ha fornito tutte le informazioni auspicate: Ron Dittemore (foto sopra), il responsabile del programma dei voli degli shuttle alla Nasa, ha ammesso illustrandola che "non ci si vede molto". Si intravede un'anomalia sull'ala sinistra, come se un pezzo fosse saltato, e un vortice (o un pennacchio) dietro l'ala sinistra. Ma che cosa significhino non è chiaro.

http://ilrestodelcarlino.quotidiano.net/chan/2/19:4125082:/2003/02/09