17 marzo 2003 - Il SETI ci riprova: dal 18 marzo sotto osservazione 150 possibili sorgenti
Fonte: www.space.com

Il progetto SETI (Search for ExtraTerrestrial Intelligence), assurto a celebrità dopo i saggi pubblicati da Carl Sagan e il film di cassetta Contact (in cui si ipotizza la possibile ricezione di un radiomessaggio inviato nello spazio da una intelligenza extraterrestre) ci riprova, a partire dal 18 marzo. Il grande radiotelescopio di Arecibo dedicherà 3,5 giorni del suo tempo di lavoro all'ascolto dell'emissione di 150 possibili candidati, scelti tra le migliaia di sorgenti esaminate dal progetto.
Il SETI, drasticamente ridimensionato nei finanziamenti dopo le infruttuose campagne osservative degli anni settanta e ottanta, ha saputo rivitalizzarsi grazie al fratellino SETI@home, un programma che invia pacchetti di informazioni rilevate dal SETI a qualunque utente privato dotato di PC che lo richieda, installandolo via e:mail come screen saver. In questo modo l'enorme massa di dati da analizzare viene distribuita su milioni di unità periferiche, accelerando enormemente i tempi del progetto. Dal 1999, anno di lancio del progetto, ben 35 terabytes di dati raccolti da Arecibo sono stati inviati a 4 milioni di PC distribuiti su 226 nazioni, in pacchetti da 350 Kbytes per volta: l'equivalente di 231 milioni di pagine di testo stampato, tutte analizzate e rinviate al centro di Berkeley.
In questo modo sono stati individuati 150 segnali "potenzialmente significativi" isolandoli dal rumore di fondo, corrispondenti ad altrettante sorgenti extraterrestri: su queste il radiotelescopio di Arecibo punterà l'antenna, per una analisi più circoscritta e dettagliata. È bene precisare che le probabilità di successo rimangono minime, ma si tratta comunque di un grande progresso del progetto, e di un'eccellente riprova delle potenzialità che l'uso di una rete mondiale di PC interconnessi, al lavoro su uno stesso progetto, può riservare al progresso scientifico.

(F.Berengo, Coelum Astronomia)

Link:
http://www.space.com/scienceastronomy/setiathome_030310.html