Iraq: russi lasciano paese

(ANSA) - MOSCA, 18 FEB - I familiari dei cittadini russi che lavorano in Iraq hanno cominciato ad abbandonare l'Iraq, secondo quanto scrive l'agenzia Itar-Tass. L'agenzia ha citato fonti diplomatiche russe al Cairo.Il ministero degli esteri russo, interrogato dall'Ansa, non ha confermato ne' smentito la notizia.In Iraq, secondo i media russi, si trovano oltre 1.000 cittadini russi in particolare diplomatici e specialisti che lavorano nel paese. Anche l'agenzia Ria Novosti ha informato sull'inizio dell'evacuazione.