Il garante detta le regole per le foto scattate dai telefonini
Mms, quando la privacy è violata

Il garante della privacy detta le regole sugli Mms, le foto scattate dai telefonini. Da ora in poi è reato ritrarre persone non note senza il loro consenso. Secondo Rodotà resta lecito scattare foto con il proprio cellulare per uso personale. Quando si tratta invece di fotografie o filmati che vengono comunicati in via sistematica ad una pluralità di destinatari o diffusi mediante le pubblicazioni su un sito Internet, o anche di invii tali da dar vita ad una comunicazione a catena, le cose cambiano. In questo caso le cose cambiano perché, sostiene il garante Rodotà, è obbligatorio informare gli interessati e chiedere il loro consenso.