ARRIVA UN VIRUS MISTERIOSO

L'Oms (Organizzazione mondiale della sanita') ha lanciato un'allerta a chi viaggia, avvertendo che un virus misterioso, responsabile di una grave forma di polmonite, ha superato i confini dell'Asia diventando ''una minaccia sanitaria mondiale''.
Lanciando l'allarme a nome della direttrice generale Gro Harlem Bruntland dal quartier generale di Ginevra, l'Oms ha reso noto che una persona colpita dal virus si trova in isolamento in un ospedale di Francoforte, in Germania, dopo essere stata fatta scendere da un aereo che viaggiava tra New York e Singapore. Un portavoce dell'Oms ha quindi indicato che negli ultimi tre giorni il virus ha ucciso un'infermiera ad Hanoi e un uomo d' affari americano a Hong Kong, mentre si sospetta come causa della morte di due persone in Canada. Tv canadesi hanno indicato che una delle due vittime - appartenenti alla stessa famiglia, nella quale si sono ammalate altre due persone - era rientrata di recente da Hong Kong.
Se il sospetto venisse confermato, salirebbe a otto il numero degli individui uccisi dallo sconosciuto microrganismo segnalato la prima volta il mese scorso in Cina e che da' luogo a una 'grave sindrome respiratoria acuta' (Sars). L'uomo d'affari americano, che aveva 50 anni, e' deceduto giovedi' scorso a Hong Kong, dove era stato ricoverato dopo aver visitato Shanghai e Hanoi. Undici persone affette dal virus sono state ricoverate oggi a Hong Kong, dove 47 paramedici l'hanno contratto. Quarantuno sono le persone ricoverate negli ospedali di Hanoi e 16 in quelli di Singapore, mentre altri casi sono stati registrati in Indonesia, Filippine e Thailandia.
Il portavoce dell'Oms Dick Thompson ha fatto sapere che la persona ricoverata a Francoforte e' un medico di Singapore - uno dei primi a trattare sul lavoro pazienti affetti da Sars - il quale rientrava a casa dopo un viaggio a New York. Nell'allerta ai viaggiatori l'Oms fa notare che per contrarre il virus si deve essere stati necessariamente a contatto con persone affette ma non segnala nessuna area come a particolare rischio. Consiglia pero' a passeggeri ed equipaggi di navi e aerei in tutto il mondo di cercare di riconoscere fin dall' inizio i sintomi di questo tipo di polmonite, che si manifesta subito con gravi difficolta' respiratorie e febbri elevate. Nei giorni scorsi le autorita' di Singapore e Taiwan avevano gia' diramato un allarme fra chi viaggia, in seguito alla segnalazione di casi della misteriosa polmonite fra persone che avevano visitato la Cina. Da oggi inoltre negli aeroporti thailandesi i passeggeri provenienti dalla Cina vengono sottoposti a controlli particolari, mentre gli altri devono rendere conto delle tappe di viaggio fatte. Il mese scorso nella regione di Hong Kong e Canton si era sviluppato un focolaio infettivo della cosiddetta influenza dei polli che ha ucciso due persone. Sempre in febbraio un altro focolaio di grave polmonite di origine sconosciuta aveva interessato oltre 300 persone, cinque delle quali sono morte. Non si sa se tra il virus di questa polmonite e quello del Sars ci sia qualche legame.