TROPPI MAGHI IN TV? TAGLIO A CONTRIBUTI

Troppe trasmissioni con maghi e cartomanti o con imbonitori che promettono felicità con un tronchetto magico, potrebbero far saltare i contributi all'emittente: è il senso di un emendamento alla legge Gasparri sul riassetto radiotelevisivo approvato quasi all'unanimità dall'Aula della Camera. L'emendamento presentato da Carla Mazzuca (Udeur), sul quale relatore e governo hanno espresso parere favorevole, prevede un regolamento ministeriale per definire i criteri "secondo i principi di proporzionalità, per la revoca di contributi, provvidenze o incentivi, previsti in favore di emittenti radiofoniche e televisive, che diffondono messaggi pubblicitari ingannevoli, con particolare attenzione alla diffusione reiterata di quei messaggi volti all'abuso della credulità popolare".