GLI OBIETTIVI SECONDO RUMSFELD

Scatta 'l'A-Day', la vera campagna aerea delle forze angloamericane e il segretario alla Difesa Donald Rumsfeld elenca gli otto obbietivi della guerra in Iraq.

1)"Mettere fine al regime di Saddam Hussein colpendolo con forza tale da rendere ben chiaro agli iracheni che lui e il suo regime sono finiti".

2)"Identificare, isolare e alla fine eliminare le armi di sterminio irachene, i loro vettori, i siti di produzione e le reti di distribuzione".

3)"Dare la caccia, catturare e condurre fuori dal Paese terroristi che hanno trovato un rifugio sicuro in Iraq".

4) "Raccogliere informazioni riservate che ci consentano di individuare reti terroristiche a loro collegate in Iraq e fuori".

5) "Raccogliere quante più informazioni possibile sulla rete globale coinvolta in attività riguardanti le armi di sterminio".

6) "Mettere fine alle sazioni e portare subito aiuto umanitario, cibo e medicinali agli sfollati e ai cittadini iracheni bisognosi".
7) "Proteggere i campi petroliferi e le risorse dell'Iraq, che appartengono al popolo iracheno, e di cui avranno bisogno per sviluppare il loro paese dopo decenni di incuria del regime".

8) "Aiutare il popolo iracheno a creare le condizioni per una transizione rapida verso un autogoverno rappresentativo che non sia una minaccia per i suoi vicini e che si impegni a garantire l'integrità territoriale del paese".