Finalmente la notizia anche in Italia!
di Margherita Campaniolo


Marte avrebbe un nucleo morbido
La parte esterna del nucleo del pianeta è probabilmente liquida


Fisici del
Jet Propulsion Laboratory della NASA, negli Stati Uniti, hanno scoperto che il nucleo del pianeta Marte potrebbe essere morbido e forse liquido. Lo studio, che analizza dati presi in più di tre anni dalla missione Mars Global Surveyor (MSG), è in contraddizione con risultati precedenti che indicavano un nucleo solido.
Precedenti analisi sui meteoriti avevano mostrato che la crosta marziana è magnetica. Questa informazione, insieme alle misure del momento di inerzia, implica che il pianeta rosso possiede un grande nucleo di ferro che in passato era liquido.
I ricercatori hanno studiato il fenomeno delle maree solide, causate dall'attrazione del campo gravitazionale solare sul pianeta. Queste maree provocano anche leggere alterazioni nell'orbita del MSG attorno a Marte. Dalla misura di queste alterazioni, gli scienziati hanno calcolato la deformazione che subisce il pianeta, che a sua volta dipende dalla sua rigidità.
I risultati indicano che Marte è maggiormente deformato, e quindi meno rigido, di quanto si stimasse in precedenza. Questo implica un centro liquido, almeno per quanto riguarda la parte più esterna del nucleo. Il gruppo di scienziati spera ora di migliorare il proprio studio usando nuovi dati del MSG e le informazioni della navicella Odyssey, anch'essa in orbita attorno a Marte.

Fonte: Le Scienze