TOSELLI ED INFORMAZIONI NON CORRETTE SUL GHIACCIO DAL CIELO

Di Alfredo Lissoni - E mi ritrovo citato a sproposito sul sito di Paolo Toselli del CISU e di un preteso Centro di indagine sulle leggende urbane (ci mancava, ne sentivamo la mancanza!), in cui si dice che - ricordate? - a proposito dell'ondata di ghiaccio dal cielo, io avrei dichiarato che si trattava di prodotto di scarto dei dischi volanti. Mai detta una simile idiozia. Il Tg di Studio Aperto mi chiese se esistevano ipotesi ufologiche in merito, ed io citai quella dell'ing. Renzo Boscoli, che credeva che il ghiaccio chimico fosse il residuo del raffreddamento dei motori di un UFO a fusione nucleare fredda, ma dissi anche che non vi credevo. Il Tg mandò la mia dichiarazione in prima serata, così come era nell'originale, ma questo Toselli si guarda bene dal dirlo. Nella replica di mezzanotte, invece, il mio intervento fu tagliato in maniera da fra pensare che io credessi a questa tesi; protestai pubblicamente, sulle mailing list ed in diretta al Tg di TeleNova e con il presidente del CISU: Ciò nonostante Toselli, che del CISU è iscritto, ha preferito lasciar credere che io abbia aderito alla tesi che il ghiaccio celeste è di origine aliena. In realtà io dico che non sappiamo, a distanza di anni, cosa abbia prodotto un simile fenomeno. Un consiglio a chi raccoglie leggende urbane: non createne delle altre. Grazie.