LA PIEMME CONTESTA I SAVOIA

Esce un libro a dir poco provocatorio! Mentre ai Savoia viene infine concesso di tornare in Italia (ove peraltro la famiglia ha molti possedimenti), ecco che la casa editrice cattolica Piemme stampa un libro di Lorenzo Del Boca dal titolo "Maledetti Savoia" (288 pagg., 14,46). Singolare la presentazione: "L'incontro a Teano fra Vittorio Emanuele Il e Garibaldi è un falso storico", dichiara l'autore. "Un evento simbolo dei Risorgimento avvenne in modo ben diverso da come si racconta. Anche Vittorio Emanuele lI, del resto, non fu il re galantuomo di cui si parla, ma un incallito donnaiolo, grossolano e smargiasso.
Per non parlare dei Padri della Patria, uno stuolo di politici corrotti. Fra le righe della storia ufficiale dell'Unità d'Italia c'è un'altra storia controcorrente, che i Savoia hanno fatto in modo di soffocare. Ma basta rileggere libri e documenti per risalire alla verità, come ci rivela questo saggio, che mette in luce peccati e retroscena dell'allora casa regnante", scrivono le Piemme. Un saggio a dir poco sconcertante!