Blair: se non ubbidisce, sbarazzarsi di Saddam

E allora aveva ragione Beppe Grillo (m anche il giornale Secolo XIX) a dire che la risposta americana a Bin Laden era divenuta il pretesto per arrivare al petrolio di Saddam... Grillo faceva notare che il funzionario che aveva saputo del possibile attentato non solo non era stato preso sul serio, ma era stato "collocato" - guarda il caso - proprio in una delle due Twin Towers; e faceva notare che l'amministrazione Bush composta da sei petrolieri (presidente incluso), che gli States producono l'1% del petrolio mondiale e ne consumano il 60%, mentre l'Irak di Saddam ne consuma l'1% e ne produce il 60. E che tutto quel petrolio l, basta solo trovare un pretesto per andare a prenderselo... Ed ecco cosa scrive la stampa oggi..." Il primo ministro britannico Tony Blair si è di nuovo pronunciato a favore dell'ipotesi di sbarazzarsi del presidente iracheno Saddam Hussein, a meno che questi decida di autorizzare le ispezioni Onu ai siti sospettati di produrre armi di sterminio. "Sono certamente favorevole all'idea di fare tutto il possibile per sbarazzarsi di Saddam Hussein", ha detto il leader laburista in un'intervista alla Bbc".